A A A A A
Bible Book List

Marco 7La Bibbia della Gioia (BDG)

I capi religiosi interrogano Gesù.

Un giorno, alcuni capi religiosi giudei giunsero da Gerusalemme per indagare su di lui. Avevano notato che alcuni dei suoi discepoli non seguivano i tradizionali rituali ebraici prima di mangiare. (I Giudei, specialmente i Farisei, non mangiavano, se prima non si erano lavati con cura le mani, come esigevano le loro antiche tradizioni. Come pure, quando tornavano dal mercato, provvedevano ad accurate abluzioni prima di toccare cibo. Queste sono soltanto alcune delle tante regole e tradizioni a cui si attengono da secoli, e che ancor oggi rispettano come, ad esempio, la cerimonia della lavatura di pentole, padelle e piatti).

Perciò i capi religiosi gli chiesero: « Perché i tuoi discepoli non seguono le nostre antiche usanze? Perché mangiano senza lavarsi prima le mani? »

6, 7 Gesù rispose: « Branco d’ipocriti! Il profeta Isaia vi descrisse molto bene, quando disse: “Costoro dicono di onorarmi ma i loro cuori sono lontani. La loro adorazione non ha valore, perché insegnano comandamenti fatti dall’uomo, anziché quelli di Dio!”. Perché voi ignorate i comandamenti di Dio e li sostituite con le vostre tradizioni. Siete molto bravi a mettere da parte le leggi di Dio, per amore della vostra tradizione! 10 Per esempio, Mosè vi diede questa legge da parte di Dio: “Onora tuo padre e tua madre. Chi maledice suo padre o sua madre, deve morire”. 11 Invece voi dite che è giusto che un uomo si disinteressi delle necessità di genitori, dicendo loro: “Mi spiace, non posso aiutarvi! Perché ho offerto a Dio ciò che potevo dare a voi”. 12, 13 Così facendo infrangete la legge di Dio per proteggere la tradizione fatta dagli uomini. E questo è soltanto un esempio. Ma ce ne sono moltissimi altri! »

14 Poi Gesù invitò la folla ad avvicinarsi, e disse: « Sentitemi bene tutti, e cercate di capire! 15, 16 Non c’è niente fuori dell’uomo che entrando dentro di lui può renderlo impuro, ma sono le cose che escono da lui che lo fanno diventare impuro! »

17 Quando ebbe lasciato la folla e fu entrato in una casa i discepoli gli chiesero che cosa avesse voluto dire con quelle parole. 18 Allora Gesù disse loro:

« Neppure voi capite? Ma non vedete che ciò che mangiate non può contaminarvi? 19 Il cibo non tocca il vostro cuore, passa soltanto attraverso la pancia, per poi uscire di nuovo ». (Dicendo questo Gesù dichiarava che si possono mangiare tutti i cibi, perché ogni cibo è “puro”).

20 Poi aggiunse: « È un certo tipo di vita interiore che contamina. 21 Perché è dal di dentro, dal cuore dell’uomo, che escono i cattivi pensieri che portano al male: i desideri sessuali, i furti, gli omicidi, gli adulteri, 22 la voglia di aver le cose degli altri, la malvagità, l’inganno, la lascivia, l’invidia, la calunnia, la superbia e tutte le altre follie. 23 Tutte queste cose meschine sono dentro l’uomo; e sono queste che vi contaminano e vi rendono inaccettabili a Dio! »

« Tutto ciò che fa è meraviglioso! »

24 Poi Gesù partì dalla Galilea per la regione di Tiro e Sidone, cercando di mantenere l’incognito, ma non gli fu possibile. Come al solito, la notizia del suo arrivo si sparse velocemente.

25 Subito venne da lui una donna che aveva una figlioletta posseduta da un demonio. Aveva sentito parlare di Gesù, perciò gli si avvicinò e cadde ai suoi piedi, 26 implorandolo di liberare la figlia. (Quella donna era siro-fenicia, cioè pagana).

27 Gesù le disse: « Per prima cosa dovrei aiutare la mia famiglia, i Giudei! Non sta bene prendere il cibo ai figli per buttarlo ai cagnolini! »

28 Ma la donna senza scoraggiarsi rispose: « È vero, Signore, ma anche i cuccioli sotto la tavola mangiano le briciole che cadono dai piatti dei bambini ». 29 Allora Gesù ammirato disse: « Per quanto hai detto ho guarito tua figlia! Torna a casa, perché il demonio l’ha lasciata ».

30 E quando la donna giunse a casa, trovò la bambina sdraiata sul letto tranquilla, perché il demonio se n’era andato.

31 Da Tiro Gesù passò per la città di Sidone, poi tornò verso il mare di Galilea attraversando la Decapoli. 32 Gli condussero un sordomuto e lo pregarono di posare le mani su di lui per guarirlo. 33 Gesù lo prese in disparte e gli mise le dita nelle orecchie, poi sputò e con la saliva gli toccò la lingua. 34 Quindi, volgendo lo sguardo al cielo, prese forza e ordinò: « Apritevi! » 35 Im me dia ta mente l’uomo poté udire perfettamente e parlare con chiarezza.

36 Gesù chiese alla folla di non divulgare il fatto, ma più lo vietava, più la gente ne parlava. 37 Vinti dalla meraviglia per ciò che aveva fatto, continuavano a ripetere: « Tutto ciò che fa è meraviglioso! Fa persino udire i sordi e parlare i muti! »

La Bibbia della Gioia (BDG)

La Bibbia della Gioia Copyright © 1997, 2006 by Biblica, Inc.® Used by permission. All rights reserved worldwide.

  Back

1 of 1

You'll get this book and many others when you join Bible Gateway Plus. Learn more

Viewing of
Cross references
Footnotes