A A A A A
Bible Book List

Luca 4La Bibbia della Gioia (BDG)

Tentazione nel deserto.

Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal fiume Giordano, e sospinto dallo Spirito andò nel deserto della Giudea, dove Satana lo tentò per quaranta giorni. Per tutto quel tempo Gesù non mangiò nulla in quei giorni; e quando furono terminati ebbe molta fame.

Satana gli disse: « Tu che sei il Figlio di Dio, ordina a questa pietra di diventare pane ».

Ma Gesù rispose: «Si legge nelle Scritture: “Non è il pane che nutre l’anima dell’uomo”».

Allora Satana lo portò in alto e in un attimo gli mostrò tutti i regni del mondo, 6, 7 poi gli disse: « Vedi, tutti questi regni ricchi e potenti sono miei. Mi sono stati dati, ed io posso darli a chi mi pare. Ebbene li darò a te, se t’inginocchierai per adorarmi ».

Gesù gli rispose: « Così si legge nelle Scritture: “Adora il Signore, tuo Dio; a lui soltanto rivolgi la tua adorazione” ».

9-11 Infine Satana lo portò a Gerusalemme, sul tetto più alto del tempio, e gli disse: « Poiché tu sei il Figlio di Dio, gettati giù! Perché le Scritture dicono: “Dio manderà i suoi angeli per proteggerti perché il tuo piede non inciampi sulla pietra” ».

12 Gesù gli rispose: « Le Scritture dicono anche: “Non mettere alla prova il Signore, tuo Dio” ».

13 Quando il diavolo ebbe finito di tentarlo, lasciò Gesù e se ne andò via, aspettando però, il suo momento.

Gesù comincia il suo ministero.

14 Poi Gesù tornò in Galilea, pieno della potenza dello Spirito Santo. Ben presto la sua fama si sparse per tutta quella regione. 15 Per i suoi insegnamenti nelle sinagoghe tutti lo lodavano.

16 Quando giunse al villaggio di Nazaret, dove aveva trascorso la sua infanzia, si recò nella sinagoga, come soleva fare ogni sabato, e si alzò per leggere le Scritture. 17 Gli diedero il libro del Profeta Isaia, e Gesù l’apri al punto in cui dice:

18, 19 « Lo Spirito del Signore è sopra di me; Dio mi ha scelto per predicare il Vangelo ai poveri; mi ha mandato per annunciare che i prigionieri saranno liberati e che i ciechi vedranno; che gli oppressi saranno liberati dai loro oppressori, per proclamare l’anno di grazia del Signore. »

20 Gesù richiuse il libro, lo rese all’inserviente e si sedette, mentre gli occhi di tutti erano fissi su di lui. 21 Poi aggiunse: « Questa Scrittura si è avverata oggi! »

22 Tutta la gente, colpita dalle meravigliose parole che diceva, gli dava ragione, però si chiedeva: « Ma non è lui il figlio di Giuseppe?! »

23 Allora Gesù disse: « Probabilmente mi citerete il proverbio: “Medico, guarisci te stesso!” e cioè: “Perché non compi anche qui, nella tua città, gli stessi miracoli che hai compiuto a Cafarnao?” 24 Ma vi dico con tutta sincerità che nessun profeta è ben accettato nella sua patria! 25, 26 Per esempio, al tempo del profeta Elia, c’erano molte vedove ebree bisognose di aiuto, in quei giorni di carestia, perché non pioveva da tre anni e mezzo e tutti avevano fame. Eppure Elia non fu mandato da loro, ma da una povera vedova straniera, che viveva a Sarepta, nella regione di Sidone. 27 Lo stesso accadde al profeta Eliseo, che guarì Naaman, un siriano, anziché molti lebbrosi ebrei, che avrebbero avuto bisogno del suo aiuto ».

28 Queste parole fecero infuriare i presenti, 29 che, balzati in piedi, lo cacciarono via, sospingendolo verso il ciglio del precipizio su cui era costruita la città, per farlo cadere. 30 Ma Gesù passò fra la folla, e s’allontanò.

31 Gesù tornò allora a Cafarnao, una città della Galilea. Anche qui, ogni sabato pre di ca va nella sinagoga. 32 La gente restava colpita dalle cose che diceva, perché Gesù parlava con autorità.

33 Una volta, mentre stava insegnando nella sinagoga, un indemoniato cominciò a gridargli: 34 « Vattene! Non vogliamo avere niente a che fare con te, Gesù di Nazaret! Vuoi forse mandarci in rovina? Sappiamo bene chi sei: il Santo, il Figlio di Dio! »

35 Gesù lo sgridò severamente e gli ordinò: « Taci ed esci da quest’uomo! » Il demonio gettò l’uomo a terra, mentre la folla lo guardava sbigottita, poi lo lasciò senza fargli più alcun male.

36 Stupita, la gente si chiedeva: « Che ci sarà mai nelle parole di quest’uomo, se perfino i diavoli gli ubbidiscono? » 37 E la notizia di ciò che aveva fatto si sparse per tutta la regione.

38 Quel giorno, dopo essere uscito dalla sinagoga, Gesù andò a casa di Simone, dove trovò la suocera di Simone con la febbre alta. « Ti prego, guariscila! » lo pregavano tutti i presenti.

39 E fu così. Bastò che si chinasse su di lei e rimproverasse la febbre, perché immediatamente la temperatura tornasse normale! Così la donna si alzò subito e preparò da mangiare per loro.

40 Quella sera stessa, al calar del sole, tutti gli abitanti del paese che avevano in casa dei malati (affetti da qualsiasi tipo di malattia), li portarono da Gesù; e il tocco delle sue mani bastò per guarirli tutti. 41 Alcuni erano posseduti dai demòni che uscivano al suo ordine, gridando: « Tu sei il Figlio di Dio! » Ma, poiché sapevano che egli era il Cristo, Gesù li sgridava e ordinava loro di tacere.

42 La mattina dopo, di buon’ora, Gesù andò in un luogo deserto. Moltissime persone si misero alla sua ricerca e, quando finalmente lo trovarono, lo pregarono di non lasciarli, ma di restare con loro a Cafarnao. 43 Ma egli rispose: « Devo annunciare il Vangelo del Regno di Dio anche in altri posti, perché questo è il motivo per cui Dio mi ha mandato ». 44 Così Gesù continuò il suo viaggio, predicando nelle sinagoghe di tutta la Giudea.

La Bibbia della Gioia (BDG)

La Bibbia della Gioia Copyright © 1997, 2006 by Biblica, Inc.® Used by permission. All rights reserved worldwide.

  Back

1 of 1

You'll get this book and many others when you join Bible Gateway Plus. Learn more

Viewing of
Cross references
Footnotes