A A A A A
Bible Book List

Giovanni 19La Bibbia della Gioia (BDG)

Sentenza di morte.

19 Allora Pilato ordinò che Gesù fosse frustato.

2, 3 Intanto, i soldati fecero una corona di spine e gliela misero in testa, poi gli gettarono sulle spalle un mantello rosso. « Salve, re dei Giudei! » lo salutavano con scherno, passandogli accanto, e lo prendevano a schiaffi.

Nel frattempo, Pilato uscì di nuovo dal Palazzo e disse ai Giudei: « Ora ve lo porto fuori, ma sia ben chiaro, per me non è affatto colpevole! »

Gesù uscì: portava la corona di spine e il mantello rosso porpora. « Ecco l’uomo! » disse Pilato.

Nel vederlo, i capi sacerdoti e gli ufficiali giudei cominciarono a gridare: « Cro ci fig gi lo! Crocifiggilo! » « Crocifiggetelo voi », dis se Pilato. « Per me non è colpevole! »

« Secondo le nostre leggi deve morire, perché ha detto di essere il Figlio di Dio », replicarono i Giudei.

A queste parole Pilato si spaventò più che mai.

Rientrò nel palazzo e chiese a Gesù: « Da dove vieni? » Ma Gesù non rispose.

10 « Non vuoi parlare con me? » chiese Pilato. « Ma non capisci che io ho il potere di liberarti o di crocifiggerti? »

11 Allora Gesù disse: « Tu non avresti alcun potere su di me, se non ti fosse stato dato da Dio. Perciò quelli che mi hanno portato da te sono più colpevoli ».

12 Da quel momento Pilato cercò in tutti i modi di liberarlo, ma i capi giudei gli gridarono: « Se liberi questo uomo, non sei amico dell’imperatore! Infatti, chi si dichiara re si ribella all’imperatore! »

13 A queste parole, Pilato di nuovo fece portar fuori Gesù. Poi si mise a sedere sul banco delle sentenze, nel luogo detto Litòstroto (in ebraico Gabbatà).

14 Era circa mezzogiorno della vigilia di Pasqua.

Pilato disse alla folla: « Ecco il vostro re! »

15 « Toglilo di mezzo! » gridarono quelli. « A morte! Crocifiggilo! »

« Come? Devo crocifiggere il vostro re? » chiese Pilato.

« Non abbiamo altro re all’infuori del l’imperatore! » gridarono di rimando i capi sacerdoti. 16 Allora Pilato consegnò loro Gesù, perché fosse crocifisso.

La crocifissione.

17 Finalmente erano riusciti nel loro intento! Presero Gesù e lo portarono subito fuori città, ed egli salì fino al luogo detto « il Teschio », in ebraico « Gòlgota », portando sulle spalle la sua croce. 18 Là fu crocifisso insieme con altri due, uno alla sua destra ed uno alla sua sinistra. 19 Pilato fece mettere sulla croce una scritta che diceva: « Gesù di Nazaret, re dei Giudei ». 20 Molti Giudei lessero questa scritta poiché il posto dove Gesù fu crocifisso era vicino alla città, e la iscrizione fu fatta in ebraico, in latino e in greco.

21 Allora i capi sacerdoti dissero a Pilato: « Cambia la scritta. Anziché “Il re dei Giudei”, fai scrivere “Ha detto di essere il re dei Giudei”! » 22 Ma Pilato rispose: « Quello che ho scritto, ho scritto. Resta così com’è ».

23, 24 Quando i soldati ebbero crocifisso Gesù, divisero i suoi abiti in quattro parti, una per ciascuno. Poi presero anche la tunica, ma siccome era senza cuciture, tessuta tutta d’un pezzo dissero: « Non dividiamola, giochiamocela a dadi! » Così si avverava la Scrittura che diceva: « Divisero fra loro i miei vestiti e tirarono a sorte la mia tunica ». E così fecero.

25 Ai piedi della croce c’erano la madre di Gesù, Maria moglie di Cleofa e Maria Maddalena.

26 Quando Gesù vide sua madre vicino al discepolo che egli amava, le disse: « Donna, ecco tuo figlio! »

27 Ed al discepolo: « Questa è tua madre! » E da quel momento il discepolo l’accolse in casa sua.

28 Ormai Gesù sapeva che tutto era concluso e, per adempiere la Scrittura, disse: « Ho sete ». 29 C’era lì vicino una brocca piena d’aceto, v’intinsero una spugna, la misero in cima ad un ramo d’issopo e gliel’accostarono alle labbra.

30 Dopo che Gesù n’ebbe bevuto, disse: « Tutto è compiuto », chinò il capo e morì.

31 I capi giudei non volevano che i condannati restassero appesi alla croce fino al giorno dopo, che era sabato, e in quel caso un sabato speciale, perché era Pasqua. Perciò chiesero a Pilato che fossero spezzate le gambe ai condannati per affrettarne la morte, e si portassero via i cadaveri. 32 Allora i soldati vennero a spezzare le gambe ai due uomini che erano stati crocifissi con Gesù. 33 Quando però fu la volta di Gesù, s’accorsero che era già morto, perciò vi rinunciarono. 34 Ma uno dei soldati gli trafisse il fianco con una lancia; dalla ferita uscì un fiotto di sangue con acqua. 35 Ho visto tutto questo di persona e ve lo riferisco con precisione, perché anche voi crediate. 36, 37 Così s’avveravano queste parole della Scrittura: « Nessun osso gli sarà rotto » e « Volgeranno lo sguardo verso quello che hanno trafitto ».

38 Dopo di ciò, Giuseppe d’Arimatea, che era stato discepolo di Cristo in segreto, per paura dei capi giudei, si fece coraggio e chiese a Pilato il permesso di portare via il corpo di Gesù. Pilato glielo concesse, così egli andò a togliere dalla croce il corpo di Gesù. 39 Ven ne anche Nicodemo, l’uomo che si era in con trato con Gesù di notte, e portò con sé quasi cento libbre di unguento di mirra e di aloe. 40 Insieme avvolsero il corpo di Gesù con bende di lino impregnate di profumi, secondo l’usanza della sepoltura ebraica. 41 Il posto dove Gesù era stato crocifisso era vicino ad un orto, dove c’era una tomba nuova, in cui non era ancora stato messo nessuno. 42 Così, causa la fretta per il sabato imminente, e dato che la tomba era a portata di mano, lì seppellirono Gesù.

La Bibbia della Gioia (BDG)

La Bibbia della Gioia Copyright © 1997, 2006 by Biblica, Inc.® Used by permission. All rights reserved worldwide.

  Back

1 of 1

You'll get this book and many others when you join Bible Gateway Plus. Learn more

Viewing of
Cross references
Footnotes