A A A A A
Bible Book List

2 Cronache 8Nuova Riveduta 1994 (NR1994)

Città costruite da Salomone; flotta mandata a Ofir

Passati i vent'anni nei quali *Salomone costruí la casa del Signore e il suo proprio palazzo, egli ricostruí le città che Curam gli aveva date, e vi fece abitare i figli d'*Israele. Poi Salomone marciò contro Camat-Soba e se ne impadroní. Ricostruí Tadmor nella parte deserta del paese, e tutte le città di rifornimento in Camat. Ricostruí pure Bet-Oron superiore e Bet-Oron inferiore, città fortificate, munite di mura, di porte e di sbarre; ricostruí Baalat e tutte le città di rifornimento che appartenevano al re, tutte le città per i suoi carri, le città per i suoi cavalieri, insomma tutto quello che gli piacque di costruire a *Gerusalemme, nel Libano e in tutto il paese del suo dominio. Tutta la popolazione che era rimasta degli Ittiti, degli *Amorei, dei Ferezei, degli Ivvei e dei Gebusei, che non erano d'Israele, vale a dire i loro discendenti che erano rimasti dopo di loro nel paese e che gli Israeliti non avevano distrutti, Salomone li impiegò per lavori servili, e tali sono rimasti fino a oggi. Ma i figli d'Israele Salomone non li impiegò come schiavi per i suoi lavori, essi furono la sua gente di guerra, capi dei suoi condottieri e comandanti dei suoi carri e dei suoi cavalieri. 10 I capi dei prefetti del re Salomone, incaricati di sorvegliare il popolo, erano duecentocinquanta.

11 Salomone fece salire la figlia del *faraone dalla *città di *Davide alla casa che egli le aveva fatto costruire; perché disse: «Mia moglie non abiterà nella casa di Davide re d'Israele, perché i luoghi dov'è entrata l'*arca del Signore sono santi».

12 Allora Salomone offrí olocausti al Signore sull'altare del Signore, che egli aveva costruito davanti al portico; 13 offriva quello che bisognava offrire, secondo l'ordine di *Mosè, ogni giorno, nei sabati, nei noviluni, e nelle *feste solenni, tre volte all'anno: alla *festa degli Azzimi, alla *festa delle Settimane e alla *festa delle Capanne. 14 Stabilí nelle loro funzioni, come le aveva regolate Davide suo padre, le classi dei *sacerdoti, i *Leviti nel loro compito di lodare il Signore e fare il servizio in presenza dei sacerdoti giorno per giorno, e i portinai, a ciascuna porta, secondo le loro classi; poiché cosí aveva ordinato Davide, l'uomo di Dio. 15 E non deviò in nulla dagli ordini che il re aveva dato circa i sacerdoti e i Leviti, come pure relativamente ai tesori.

16 Cosí fu diretta tutta l'opera di Salomone dal giorno in cui furono gettate le fondamenta della casa del Signore, fino a quando essa fu terminata. La casa del Signore fu compiuta definitivamente.

17 Allora Salomone partí per Esion-Gheber e per Elot[a], sulla riva del mare, nel paese di *Edom. 18 E Curam, per mezzo della sua gente, gli mandò delle navi e degli uomini esperti del mare, i quali andarono con la gente di Salomone a Ofir, vi presero quattrocentocinquanta *talenti d'oro, e li portarono al re Salomone.

Footnotes:

  1. 2 Cronache 8:17 Elot, o Elat.
Nuova Riveduta 1994 (NR1994)

Copyright © 1994 by Geneva Bible Society

Ecclesiaste 2:2-10Nuova Riveduta 1994 (NR1994)

Io ho detto del riso: «È una follia»; e della gioia: «A che giova?» Io presi in cuor mio la decisione di abbandonare la mia carne alle attrattive del vino e, pur lasciando che il mio cuore mi guidasse saggiamente, di attenermi alla follia, per vedere ciò che è bene che gli uomini facciano sotto il cielo, durante il numero dei giorni della loro vita. Io intrapresi grandi lavori; mi costruii case; mi piantai vigne; mi feci giardini, parchi, e vi piantai alberi fruttiferi di ogni specie; mi costruii stagni per irrigare con essi il bosco dove crescevano gli alberi; comprai servi e serve, ed ebbi dei servi nati in casa; ebbi pure greggi e armenti, in gran numero, piú di tutti quelli che erano stati prima di me a *Gerusalemme; accumulai argento, oro, e le ricchezze dei re e delle province; mi procurai dei cantanti e delle cantanti e ciò che fa la delizia dei figli degli uomini, cioè donne in gran numero. Cosí divenni grande e superai tutti quelli che erano stati prima di me a Gerusalemme; la mia saggezza rimase essa pure sempre con me. 10 Di tutto quello che i miei occhi desideravano io nulla rifiutai loro; non privai il cuore di nessuna gioia; poiché il mio cuore si rallegrava di ogni mia fatica, ed è la ricompensa che mi è toccata d'ogni mia fatica.

Nuova Riveduta 1994 (NR1994)

Copyright © 1994 by Geneva Bible Society

  Back

1 of 1

You'll get this book and many others when you join Bible Gateway Plus. Learn more

Viewing of
Cross references
Footnotes